prosa 2021 2022 home teatro

STAGIONE 2021/2022 - PROSA DANZA FAMIGLIE
Dal 18 novembre 2021 al 29 marzo 2022

 

TEATRO COMUNALE BALLARIN DI LENDINARA

al nastro di partenza la stagione 2021/2022

È per me un grande piacere e motivo di profonda soddisfazione presentare la prossima Stagione teatrale, giunta alla tredicesima edizione dalla riapertura del Teatro Ballarin, avvenuta il 2 settembre 2007, dopo la pausa imposta dall’emergenza sanitaria. Il Teatro comunale rappresenta da tempo una realtà consolidata della nostra Città, che si è contraddistinta in questi anni per la costante crescita della qualità della proposta culturale ed artistica, unitamente ad una sempre maggiore partecipazione dei cittadini ai tanti eventi che in esso si svolgono. Ciò mi consente di affermare, con giusto orgoglio, che oggigiorno il “Ballarin” si colloca a pieno titolo tra le migliori realtà teatrali a livello nazionale, sia per la varietà delle proposte e per lo spessore delle opere rappresentate, sia per l’apprezzamento da parte della cittadinanza.

Con queste parole il Sindaco di Lendinara Luigi Viaro introduce con soddisfazione alla nuova edizione 2021/2022 del Teatro Comunale Ballarin di Lendinara che da novembre a marzo 2022 ospiterà una ricca programmazione che spazia dalla prosa alla danza, fino agli spettacoli dedicati alle famiglie. Apertura di sipario giovedì 18 novembre con ALLA STESSA ORA, IL PROSSIMO ANNO: Alberto Giusta e Alessia Giuliani vestono i panni di George e Doris, due persone sposate che si conoscono per caso in un motel a nord di San Francisco e complice una bistecca (specialità del ristorante del motel) tra loro scatta subito la scintilla. Venerdì 3 dicembre è la volta di Giulio Scarpati con IL TEATRO COMICO, la prima delle 16 commedie nuove che Carlo Goldoni scrisse a partire dal 1750 per l’impresario Medebach. Un progetto produttivo unitario e condiviso di PPVT (produttori teatrali professionisti veneti – ovvero imprese venete di produzione che da decenni svolgono un importante lavoro sul territorio) per riflettere sul mestiere dell’attore e sulle sue difficoltà, sul teatro e sulle sue poetiche. Giovedì 16 dicembre appuntamento con Circo El Grito, Wu Ming 2 e Cirro che ne L’UOMO CALAMITA incrociano i loro sentieri per uno straordinario spettacolo di circo contemporaneo, illusionismo, musica e letteratura. Un supereroe assurdo che combatte l’assurdità della guerra, tra funambolismi del corpo e della lingua, in una performance che fonde i gesti di un circense con le frasi di un racconto e le note di uno spartito. L’anno nuovo del teatro Ballarin inizia giovedì 27 gennaio con Vanessa Incontrada e Gabriele Pignotta in SCUSA SONO IN RIUNIONE… TI POSSO RICHIAMARE?, attuale e acutissima commedia degli equivoci che con ironia ci invita a riflettere sull’ossessione della visibilità e sulla brama di successo che caratterizzano i nostri tempi. Cosa succederebbe se i quarantenni di oggi, per uno scherzo di uno di loro, si ritrovassero protagonisti di un reality show televisivo? Giovedì 3 febbraio Teatro Bresci ambienterà la celebre commedia di Shakespeare LA BISBETICA DOMATA negli anni ’90 e ci farà riflettere su come le dinamiche della provincia italiana, quella della fabbrica e del commerciante che tratta i sentimenti come fossero merce, non siano così antiche o polverose. Appuntamento con la Compagnia Artemis Danza / Monica Casadei venerdì 18 febbraio: ne I BISLACCHI omaggio a Fellini i danzatori racconteranno l’universo del cineasta riminese accompagnati dalle celebri note di Nino Rota. Un’atmosfera ricca di poesia e sentimento, ma anche di energia e vigore, dove la danza e il teatro si intrecciano. Chiudono la stagione Maria Amelia Monti e Roberto Turchetta martedì 29 marzo con LA PARRUCCA, che racchiude La Parrucca e Paese di Mare, due atti unici di Natalia Ginzburg che sembrano l’uno la prosecuzione dell’altro. In Paese di Mare conosciamo Massimo, un uomo perennemente insoddisfatto che passa da un lavoro all’altro ma vorrebbe fare l’artista, e Betta, una donna ingenua, irrisolta e tuttavia genuina come solo i personaggi della Ginzburg sanno essere. In La Parrucca ritroviamo la coppia in un piccolo albergo isolato alle prese coi litigi e tradimenti di una relazione oramai al capolinea.

Saranno due le domeniche dedicate agli spettacoli per famiglie. Il 28 novembre in scena Ullallà Teatro con ROSASPINA storia di un bacio, la favola della principessa caduta in un sonno profondo a causa di una maledizione dove le parole in movimento raccontano la storia del simbolo e metafora dell’amore. L’8 dicembre è la volta di Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus con IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI, in cui il londinese Phileas Fogg e il suo cameriere francese Passepartout tentano di circumnavigare il globo terrestre in soli 80 giorni, utilizzando ogni mezzo di trasporto antico e moderno per vincere una scommessa di 20.000 sterline.

 

Inizio spettacoli stagione di teatro e danza ore 21.00, spettacoli per famiglie ore 16.30.


ABBONAMENTO STAGIONE 2021/2022 (7 SPETTACOLI)

PRIMA FASCIA unico € 90

SECONDA FASCIA intero € 84 - ridotto € 78

TERZA FASCIA intero € 72 - ridotto € 66

STUDENTI unico € 45

VENDITA ABBONAMENTI

EX ABBONATI dal 18 al 31 ottobre - NUOVI dall’1 al 6 novembre

BIGLIETTI

PRIMA FASCIA unico € 28

SECONDA FASCIA intero € 23 - ridotto € 20

TERZA FASCIA intero € 19 - ridotto € 16

DOMENICHE PER FAMIGLIE unico € 5 - promozione famiglia 3 biglietti € 10

PREVENDITA E VENDITA BIGLIETTI

Prevendita dall’8 novembre online su myarteven.it e vivaticket.com e relativi punti vendita

Vendita il giorno di spettacolo presso il Teatro Comunale Ballarin a partire da un’ora prima dell’inizio spettacolo.

RIDUZIONI per giovani fino ai 30 anni e adulti con più di 65 anni

BIGLIETTERIA LUOGHI E ORARI

In prevendita presso la Biblioteca Comunale Baccari:

mercoledì e venerdì ore 15 - 18, sabato ore 9 - 13

La sera di spettacolo al Teatro Comunale Ballarin da un’ora prima dell’inizio


INFORMAZIONI

Biblioteca Comunale Baccari

tel. 0425 605667 - 388 4478526 (attivo per messaggi, anche Whatsapp)

Teatro Comunale Ballarin tel. 0425 642552 (attivo solo la sera dello spettacolo)


Particolari agevolazioni sono riservate per l’acquisto di carnet e biglietti da parte di aziende, gruppi ed associazioni. informazioni in biglietteria.

Per l’acquisto è possibile utilizzare i voucher Vivaticket di Arteven.

Il programma potrebbe subire variazioni.


L’accesso agli spazi avverrà secondo protocollo anti-contagio COVID 19 con obbligo di possesso di CERTIFICAZIONE VERDE COVID 19 (GREEN PASS) come da Decreto Legge 23 luglio 2021, n. 105. Sono esonerati i soggetti esclusi per età dalla campagna vaccinale (fino a 12anni) ed i soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri del Ministero della Salute.

 




GLI SPETTACOLI:

18 novembre 2021
ALBERTO GIUSTA
ALESSIA GIULIANI
ALLA STESSA ORA, IL PROSSIMO ANNO
di Bernard Slade
con Alberto Giusta e Alessia Giuliani
regia di Antonio Zavatteri

Alla stessa ora, il prossimo anno è una una commedia sentimentale di rara comicità, scritta dal brillante autore canadese Bernard Slade. George e Doris, entrambi sposati, si incontrano per caso in un motel a nord di San Francisco e tra loro scatta subito la scintilla, complice una bistecca (specialità del ristorante del motel). Spieremo la loro storia d’amore e vivremo le loro peripezie sentimentali nell’arco di ventiquattro anni. Lo spettacolo è un ‘viaggio nel tempo’ tra le vicende dei due amanti che ogni anno si ritagliano una pausa dalla consuetudine delle loro vite, incontrandosi clandestinamente in una stanza d’albergo, per trascorrere una notte di passione e per immaginarsi una vita diversa.


3 dicembre 2021
GIULIO SCARPATI
IL TEATRO COMICO
di Carlo Goldoni
adattamento di Eugenio Allegri
con Giulio Scarpati
e con (in ordine alfabetico) Grazia Capraro, Aristide Genovese, Vassilij Mangheras, Manuela Massimi, Solimano Pontarollo, Irene Silvestri, Roberto Vandelli, Anna Zago
regia di Eugenio Allegri

Il Teatro Comico, la prima delle 16 commedie nuove che Carlo Goldoni scrisse a partire dal 1750 per l'impresario Medebach, è un testo metateatrale estremamente moderno nella sua concezione, esempio di teatro nel teatro da cui emergono gli intenti della riforma goldoniana. Un progetto produttivo unitario e condiviso di PPVT (produttori teatrali professionisti veneti) per riflettere sul mestiere dell’attore e sulle sue difficoltà, sul teatro e sulle sue poetiche.  
I produttori teatrali professionali veneti, riuniti in PPTV, sono imprese venete di produzione che da decenni svolgono un importante lavoro sul territorio. Con questo progetto dal significativo titolo “6X1” PPTV intende, in un momento di grande difficoltà per il settore della produzione, tutelare il lavoro dei suoi associati costruendo un esempio di buona pratica attraverso un’esperienza che unisce non solo i singoli produttori, ma anche le loro risorse in un percorso produttivo unitario che rappresenta un unicum originale e inedito nel panorama regionale. Ai sei produttori si aggiunge l'importante collaborazione con il Teatro Stabile Veneto che partecipa come coproduttore.


16 dicembre 2021
CIRCO EL GRITO / WU MING 2 / CIRRO
L’UOMO CALAMITA
scritto e diretto da Giacomo Costantini
con Uomo Calamita, Wu Ming 2, Cirro
testo e libro originale di Wu Ming 2
musiche di Fabrizio “Cirro” Baioni

Circo El Grito e Wu Ming Foundation incrociano nuovamente i loro sentieri ne “L’Uomo Calamita”, straordinario spettacolo di circo contemporaneo, illusionismo, musica e letteratura scritto e diretto da Giacomo Costantini. Un supereroe assurdo che combatte l’assurdità della guerra, tra funambolismi del corpo e della lingua, in uno spettacolo che fonde i gesti di un circense con le frasi di un racconto e le note di uno spartito. Tra spericolate acrobazie, colpi di batteria e magie surreali, la voce dal vivo di Wu Ming 2 guida lo spettatore in una vicenda tra storia e fantasia, quella di un circo clandestino durante la seconda guerra mondiale.
In scena l’Uomo Calamita alle prese con i suoi superpoteri. E come se non bastassero i suoi virtuosismi in altezza, ci sarà anche Cirro, che sulla batteria sfoga tutta la sua rabbia. Wu Ming 2 non solo racconta la loro storia ma ne prende parte. Sarà lui a cimentarsi in un esercizio dalla cui riuscita dipenderà la vita dell’Uomo Calamita, che in uno dei suoi numeri è incatenato, appeso per i piedi, immerso dentro una vasca d’acqua… I circensi, quando sfidano la morte lo fanno sul serio.


27 gennaio 2022
VANESSA INCONTRADA
GABRIELE PIGNOTTA
SCUSA SONO IN RIUNIONE... TI POSSO RICHIAMARE?
una commedia scritta e diretta da Gabriele Pignotta
con Fabio Avaro, Siddhartha Prestinari, Nick Nicolosi

In questa geniale e travolgente pièce l’autore dipinge il ritratto della sua generazione, quella dei quarantenni di oggi, abbastanza cresciuta da poter vivere inseguendo il successo e la carriera ma non abbastanza adulta da poter smettere di ridere ed ironizzare su se stessa. Cosa succederebbe se queste stesse persone, per uno scherzo di uno di loro, si ritrovassero protagonisti di un reality show televisivo? Scusa sono in riunione... ti posso richiamare? è un’attuale e acutissima commedia degli equivoci che, con ironia, ci invita a riflettere sull’ossessione della visibilità e sulla brama di successo che caratterizzano i nostri tempi.
Una commedia geniale, travolgente assolutamente da non perdere.


3 febbraio 2022
TEATRO BRESCI
LA BISBETICA DOMATA
di William Shakespeare
adattamento di Andrea Pennacchi
con Anna Tringali, Giacomo Rossetto, Massimiliano Mastroeni
regia di Silvia Paoli

La compagnia porta in scena la celebre commedia di Shakespeare che vede come protagonisti due ragazzi problematici alla ricerca di un proprio spazio nella società patriarcale del dovere domestico, dell’uomo attivo e la donna passiva, della mitezza, delle qualità femminili sempre secondo un'ottica esclusivamente maschile.

Teatro Bresci ambienta la storia di Petruccio e Caterina negli anni ’90, uno spartiacque fondamentale tra il passato e il mondo odierno: l’ascesa di Berlusconi, la caduta del muro di Berlino, i Denim, l’anoressia, ma anche la nostalgia, l’attesa delle telefonate sul fisso, i ragazzi del muretto.  Ne La bisbetica domata c’è tutto questo e c’è anche la provincia italiana, quella della fabbrica, del duro lavoro, del padre che è fiero della figlia mansueta e vorrebbe liberarsi di quella problematica, del commerciante che tratta i sentimenti come fossero merce da piazzare. E in tutto questo non c’è niente di antico o polveroso, purtroppo.


18 febbraio 2022
COMPAGNIA ARTEMIS DANZA
MONICA CASADEI
I BISLACCHI Omaggio a Fellini
coreografia, regia, luci e costumi di Monica Casadei
musiche di Nino Rota

I Bislacchi si ispira all’universo del cineasta Federico Fellini: i danzatori rievocano e reinventano immagini, scene e personaggi di alcuni film del grande maestro sulle celebri note di Nino Rota. In un’atmosfera ricca di poesia e sentimento, ma anche di energia e vigore, la danza e il teatro si intrecciano per ricreare il meraviglioso mondo di Fellini, come una filigrana in cui la poesia strizza l’occhio.

«A distanza di anni dalla scomparsa di questo grande artista, sono ancora intatti il fascino meraviglioso del suo mondo di sogni a colori, la fantasia, la poesia, l’intelligenza e l’umorismo che ci ha lasciati in eredità; e i suoi personaggi, così veri e autentici.»
Monica Casadei


29 marzo 2022
MARIA AMELIA MONTI / NATALIA GINZBURG
LA PARRUCCA
da La Parrucca e Paese di Mare di Natalia Ginzburg
con Maria Amelia Monti e Roberto Turchetta
regia di Antonio Zavatteri

La Parrucca e Paese di Mare sono due racconti di Natalia Ginzburg che sembrano l’uno la prosecuzione dell’altro. In Paese di Mare una coppia girovaga e problematica prende possesso di uno squallido appartamento in affitto. Lui, Massimo, è un uomo perennemente insoddisfatto che passa da un lavoro all’altro ma con il sogno di fare l’artista; Betta, la moglie, è una donna ingenua, irrisolta, che si deprime e si annoia facilmente ma che si scopre genuina come solo i personaggi della Ginzburg sanno essere.
A Betta la nuova casa non piace, come non le piace quel piccolo paese di mare. Ma Massimo, che ha la speranza di trovare un lavoro nell’industria di famiglia di un suo vecchio amico, la convince a restare.

Ne La Parrucca ritroviamo Betta e Massimo in un piccolo albergo isolato alle prese con gli ultimi dolorosi strascichi di una relazione giunta al capolinea. Betta è a letto disperata e dolorante perché durante un litigio Massimo l’ha picchiata. Massimo, che ora è pittore ma dipinge quadri che la moglie detesta, si è chiuso in bagno a leggere. Dopo aver urlato al marito la sua rabbia e la sua frustrazione, Betta telefona alla madre e le rivela di essere incinta di un politico con cui ha una relazione clandestina.

Comico, drammatico, vero, scritto con l’ironia e la leggerezza che rendono la Ginzburg interprete unica nel panorama della narrativa italiana, La Parrucca conferma Maria Amelia Monti come straordinaria interprete ginzburghiana, l’attrice più adatta oggi a far rivivere quel personaggio femminile che tanto aveva di Natalia stessa. Al suo fianco, Roberto Turchetta, attore di lunga esperienza teatrale che ha lavorato - tra gli altri - con Valerio Binasco, Emilio Solfrizzi, Silvio Orlando, Marina Massironi, Gioele Dix.


INIZIO SPETTACOLI ORE 21.00 OVE NON DIVERSAMENTE SEGNALATO



SPETTACOLI PER FAMIGLIE

28 novembre 2021 ORE 16.30
ULLALLÀ TEATRO
ROSASPINA, STORIA DI UN BACIO
di e con Marco D’Agostin, Francesca Foscarini, Pippo Gentile, Angela Graziani
movimenti di Marco D’Agostin e Francesca Foscarini
progetto drammaturgico di Pippo Gentile

Rosaspina, una fiaba autentica che possiede in sé i segreti della vita e dell'animo umano che sia esso fanciullo o adulto: l'amore, il coraggio, il desiderio, la curiosità. Una fiaba dunque fatta rivivere attraverso la danza, la parola narrata in rima e il video. La storia della principessa caduta in un sonno profondo a causa di una maledizione si sviluppa attraverso linguaggi mescolati tra loro, come fossero la trama di un tappeto dove la globale visione ne dona un quadro di colori ed emozioni: parole in movimento per raccontare la storia di un bacio. Bacio come simbolo e metafora dell'amore: un bacio per far passare il dolore, un bacio per dimostrare amore, un bacio per salutarsi e ritrovarsi, un bacio.


8 dicembre 2021 ORE 16.30
FONDAZIONE TEATRO RAGAZZI E GIOVANI ONLUS
IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI
liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Jules Verne
con Claudio Dughera, Daniel Lascar, Claudia Martore
regia e drammaturgia di Luigina Dagostino

Il londinese Phileas Fogg e il suo cameriere francese Passepartout tentano di circumnavigare il globo terrestre in soli 80 giorni, utilizzando ogni mezzo di trasporto, antico e moderno, per vincere una scommessa di 20.000 sterline. Ogni personaggio mostra un modo tutto personale di vivere il mondo: dall’imperturbabile Fogg, che rappresenta la ragione, a Passepartout, che vive di sentimenti, fino ad Adua, che rappresenta l’anima. Il viaggio si rivela così non solo un percorso chilometrico, ma un'esperienza che trasforma le persone.

Uno spettacolo dinamico, ricco di suggestioni gestuali e musicali, provenienti da vari continenti. Gli spettatori verranno coinvolti in una grande favola moderna: Phileas Fogg e Passepartout accompagneranno grandi e piccini attraverso terre lontane e luoghi misteriosi. Ma non sarà un viaggio tranquillo... chissà quali trabocchetti studierà l’ispettore Fix per ostacolare l’incredibile impresa!

Un buon inglese non scherza mai, quando si tratta di una cosa seria come una scommessa.
Jules Verne



Vedi:

pieghevole stagione 2021/202 pdf

locandina stagione 2021/2022 pdf

comunicato stampa pdf


Vedi anche: https://www.myarteven.it/rassegne/lendinara-teatro-comunale-ballarin-stagione-21-22

 

Per informazioni:
Biblioteca Comunale "Gaetano Baccari"
sede Sede: Via G. B. Conti, 30 - Lendinara
telefono Tel. 0425 605667
cellularewhatsapp Cell. e Whatsapp 388 4478526
email E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

preparare il green pass








Biblioteca Comunale G. Baccari
sede Via G. B. Conti, 30 - Lendinara
telefono Tel. 0425 605665-6-7-8
email E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.