Sei qui: Home Pubblica Istruzione Progetto Sollievo

Progetto Sollievo

PDF  Stampa  E-mail 
progetto sollievo home
Progetto varato dall’azienda sanitaria Ulss 18, in collaborazione con le associazioni di volontariato Comete onlus e Polesine Alzheimer.


Un posto in cui i malati possono restare a contatto con il mondo e le loro famiglie avere qualche ora di sollievo. Non a caso, il posto in questione è stato chiamato “Centro di sollievo” ed è il progetto varato dall’azienda sanitaria Ulss 18, in collaborazione con le associazioni di volontariato Comete onlus e Polesine Alzheimer, grazie ad un finanziamento regionale.

Questi centri sono luoghi accoglienti nei quali i volontari preparati e formati accolgono le persone anziane con demenza in fase lieve o medio-lieve per qualche ora, qualche giorno alla settimana. In questi luoghi i volontari coinvolgono gli assistiti in attività specifiche, adeguate e mirate rispetto alle esigenze delle persone coinvolte e al loro livello di abilità residue con la supervisione di professionisti esperti che garantiscono la coerenza delle azioni svolte dai volontari con l’evidenza scientifica.

L’obiettivo del progetto non è soltanto quello di dare al malato occasioni di socializzazione e stimolo, ma anche quello di permettere alle famiglie di usufruire di spazi temporali propri, alleggerendo il carico assistenziale ed implementando la disponibilità nel mantenere a domicilio il proprio caro.

Il Progetto sollievo è quindi fondamentale per il territorio in quanto riduce il ricorso all’istituzionalizzazione del malato e offre alla famiglia un supporto emotivo in una logica di rete solidaristica della comunità. Il progetto è stato realizzato grazie ad un consistente stanziamento di fondi da parte della Regione Veneto che, sulla scorta delle esperienze positive condotte sul territorio trevigiano, ha riconosciuto risultati e valenza del progetto decidendo di estendere la sperimentazione a tutto il territorio regionale.

In Polesine l’attivazione dei centri è stata possibile soprattutto grazie alla condivisione con le associazioni di volontariato e all’attiva partecipazione della Conferenza dei sindaci. Cinque Comuni hanno aderito al progetto mettendo a disposizione i locali per la realizzazione dei centri: Comune di Rovigo, Comune di Lendinara, Comune di Fiesso Umbertiano, Comune di Polesella e Comune di Canaro.

L’Ulss 18 ha organizzato un corso di formazione rivolto a circa una trentina di volontari provenienti dai territori dei comuni coinvolti nel progetto. Tale corso di formazione, della durata di circa 3 ore per singola giornata, è tenuto dal personale dell’Ulss 18 in particolare nelle figure del geriatra e della psicologa del Centro di ascolto Alzheimer.

Con la conclusione del corso di formazione sarà dato avvio alle attività nei centri di sollievo nei comuni di Fiesso Umbertiano, Lendinara, Polesella. Nel comune di Rovigo il progetto partirà dopo l’insediamento della nuova amministrazione comunale e nel comune di Canaro a partire da settembre.



Vedi pieghevole pdf.



Per informazioni:
Servizi SocialiPubblica Istruzione
telefono Tel. 0425 605650
fax Fax. 0425 605654
email E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
sede Sede: Via G. B. Conti, 26
orario dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.30; giovedì pomeriggio dalle 15.30 alle 17.00