Sei qui: Home Servizi Pari Opportunità Attività della Commissione Pari Opportunità

Attività della Commissione Pari Opportunità

PDF  Stampa  E-mail 

 

Mentre sta felicemente concludendosi il corso di formazione “La comunicazione interpersonale”, a cura della psicologa dott.ssa Pescarin, stanno per partire “I giovedì delle donne”, una serie di incontri tutti al femminile che avranno luogo presso la prestigiosa sede del teatro “Ballarin”. Si tratta di quattro serate a tema, tre dedicate alle donne nell’arte (6 marzo, 8 maggio e 5 giugno) ed una dedicata ad un incontro-dibattito sul tema dell’immigrazione (3 aprile). Naturalmente agli incontri (biglietto di cortesia di 5 euro per gli spettacoli, ingresso gratuito per il dibattito) è gradita la presenza di chiunque – donne e uomini – vorrà partecipare.


separatore


Per tutta la durata della Fiera è stato presente, presso la sede espositiva “Il mercante in fiera”, il banchetto delle “Pari Opportunità”, con la presenza a turno delle Commissarie nei giorni di sabato e domenica (1 e 2, 8 e 9 settembre). Tale presenza aveva lo scopo di illustrare alla cittadinanza finalità e attività della Commissione Comunale: a tutti gli interessati dunque è stato distribuito materiale informativo fra cui il regolamento e alcuni opuscoli riguardanti le attività fino ad ora svolte. Nell’occasione è stato anche reso pubblico il progetto di allargare la Commissione a Comitato, aperto alla partecipazione volontaria dei cittadini, ed è stato distribuito il modulo da compilare per l’adesione.

separatore


Su richiesta dell’Università di Padova (Osservatorio Veneto Donne Politica e Istituzioni, Dipartimento di Studi Storici e Politici della facoltà di Scienze Politiche), che sta conducendo su tutto il territorio del Veneto un’indagine sulla partecipazione femminile alla vita politica negli EE. LL., sono stati reperiti e messi in rete tutti i dati relativi alla presenza di donne nei Consigli Comunali della nostra città dal 1946 ad oggi: consiglieri, assessori, sindaci (nomi, attività lavorativa, partito di appartenenza, incarico nell’amministrazione). In rete sono reperibili dal 1985 ad oggi e sono consultabili sul sito http://www.dssp.unipd.it/osservatorio/ .

separatore


Si è conclusa l’attività di indagine conoscitiva indirizzata agli alunni delle scuole della città (3° media , 4° e 5° superiore) intrapresa in collaborazione con il Comitato P.O. di Badia Polesine. L’indagine riguardava principalmente il rapporto dei giovani con i modelli culturali loro proposti e le aspirazioni sollecitate in loro da tali modelli.
Alla distribuzione dei questionari – realizzati dalla psicologa, dott.ssa Pescarin – è seguita la raccolta e l’analisi delle risposte degli studenti. A conclusione dell’indagine, le risultanze sono state esposte dalla stessa dott.ssa Pescarin alle scolaresche coinvolte e con loro discusse in un interessante dibattito che ha evidenziato il coinvolgimento dei giovani nei riguardi di un’attività loro rivolta.

separatore


Il 2 Aprile 2007 si è concluso con viva soddisfazione delle 30 partecipanti il corso di formazione di autosviluppo e  autostima organizzato dalla Commissione Pari Opportunità e tenuto dalla dott.ssa Pescarin (v. alla sezione Notizie). Citiamo, a confermare l’entusiasmo delle partecipanti, le parole di una corsista (membro della commissione stessa): “Dalle discussioni è emersa la voglia di partecipare alla vita sociale, magari attraverso il volontariato o anche la politica... la nostra commissione è un modo, uno strumento e vorrebbe indicare una via. La società civile prenda atto... può far finta di niente o facilitare... non potevamo sciogliere le file senza concludere con una pizza... e adesso, oltre che una commissione, siamo un bel gruppone.”
Durante 4 incontri le corsiste, divise in gruppi e guidate dalla psicologa, dott.ssa Pescarin, hanno cercato, analizzando se stesse, di confrontare desideri e aspirazioni con i comportamenti quotidiani, per liberare le proprie potenzialità. E’ emerso, come già evidenziato dalle parole citate in precedenza, che le donne sentono il bisogno di partecipare maggiormente alla vita sociale della comunità e del paese.

separatore


Lunedì 19 febbraio 2007, presso la Biblioteca Comunale di Lendinara si è svolto un incontro fra la Commissione Provinciale di Rovigo e la Commissione Comunale alle Pari opportunità di Lendinara.
All’incontro erano presenti gli assessori G. Brusco (della Provincia) e G. Furegato (del Comune di Lendinara), i presidenti M. G. Avezzù (Provincia) e A. Marchetto (Comune) e una buona rappresentanza dei commissari. La presidente Avezzù ha sottolineato l’importanza dell’incontro che vuole essere un primo passo verso la creazione di una “rete” che, in uno spirito di collaborazione, sia di supporto alle problematiche sociali della nostra realtà sia provinciale che locale. La Presidente ha poi presentato i vari progetti che la Commissione provinciale sta sviluppando, tra i quali la “Guida ai diritti delle lavoratrici” e la “Guida alle opportunità delle aspiranti lavoratrici”, alla realizzazione delle quali ha partecipato anche il Comune di Lendinara; in seguito ha illustrato gli ambiti di lavoro nei quali la Commissione Provinciale opera, mentre l’assessore Brusco, nel suo intervento, ha ricordato iniziative ed esperienze accumulate nel corso degli anni e che sono state accolte dalla Commissione di Lendinara come utili suggerimenti.
L’incontro si è concluso con l’auspicio di una futura collaborazione.

separatore


Prosegue la collaborazione con il Comitato P.O. di Badia Polesine. Nell'ambito di tale collaborazione è stato programmato per venerdì 30 marzo, alle ore 21, presso la Sala Consiliare di Badia, la presentazione (da parte del Dott. Bagatin) della figura di Jessie White Mario, giornalista inglese moglie del garibaldino lendinarese Alberto Mario) che nell'800 partecipò al Risorgimento italiano e si dedicò alla pubblicistica politica (v. anche il trafiletto dedicato alla commemorazione del centenario della sua morte).

separatore


Venerdì 24 novembre 2006 si è svolto, nell’ambito delle celebrazioni per il centenario della morte di J. White Mario, a Firenze presso la fondazione Spadolini, un interessante convegno, alla presenza delle autorità cittadine, di una rappresentanza della Commissione P.O. e di un nutrito numero di cittadini. Tema del Convegno, organizzato dal dott. Bagatin, direttore della biblioteca comunale di Lendinara, è stato il ruolo di J. White Mario nel Risorgimento italiano e nella cultura storica del II Ottocento e dei primi anni del Novecento; l’occasione è stata la ripubblicazione, a spese dell’Amministrazione comunale di Lendinara e di Castiglione delle Stiviere, del volume di J. White Mario, Agostino Bertani e i suoi tempi, a cura di P. L. Bagatin e I. Biagianti. La presentazione, dopo il saluto del sindaco A. Ferlin, è stata animata, oltre che dai due curatori, dagli interessanti interventi del prof. Cosimo Ceccuti (presidente della Fondazione Spadolini) e del prof. Zeffiro Ciuffoletti (dell’Università di Fi). Importanti e interessanti le riflessioni sul Risorgimento italiano, sulla sua eredità storica e morale e sul contributo non solo alla Spedizione dei Mille, ma anche alla divulgazione in ambito europeo - attraverso i suoi scritti su importanti giornali inglesi e americani - della conoscenza della situazione italiana, da parte di J. White Mario, storica e giornalista che operò in un’epoca che certamente non favoriva la partecipazione femminile ad attività pubbliche o intellettuali.

separatore


Lunedì 20 Novembre  2006 alle ore 21, presso la Biblioteca comunale di Lendinara si è svolto un incontro fra la Commissione  P.O di Lendinara ed il Comitato P.O. di Badia Polesine, alla presenza degli assessori alle Pari Opportunità dei due comuni, Furegato e Tesini. Tema dell’incontro è stata principalmente la possibilità di collaborazione fra i due gruppi; allo scopo si è relazionato sulle attività svolte nei rispettivi comuni nell’ambito delle Pari Opportunità; concretamente, come prima attività comune, si è individuata l’adesione del gruppo di Lendinara ad un’iniziativa nata dal Comitato di Badia e relativa alla distribuzione ad alunni di 3^ media e di 4^ superiore di un questionario conoscitivo sul rapporto dei giovani con la propria fisicità.

separatore