Evento n.93 dalla riapertura (2 settembre 2007)

domeniche_a_teatro_2010_locandina_r   storia_di_una_gabbianella_r

28 marzo 2010 - ore 16,30

secondo appuntamento
Storia di una gabbianella e del gatto che le insegò a volare...

 

DOMENICHE A TEATRO 2010

Ultimo di due appuntamenti

STORIA DI UNA GABBIANELLA E DEL GATTO CHE LE INSEGNÒ A VOLARE
Dall’omonimo racconto di Luis Sepùlveda

Drammaturgia Carlo Presotto e Titino Carrara
Regia Titino Carrara
Con Carlo Presotto, Giorgia Antonelli, Matteo Balbo
Consulente video Giacomo Verde

Questa fortunata produzione è diventato lo spettacolo più rappresentato nella lunga storia del Teatro Ragazzi della Piccionaia, alla soglia delle 400 repliche. Ha incontrato nel suo lungo percorso piccoli spettatori e pubblico di famiglie, ha partecipato alle principali rassegne nazionali, ha vinto il 1° premio della giuria dei bambini “L’uccellino azzurro” a Molfetta nel 1999, nell’ambito del Festival “Ti fiabo e ti racconto”, confermandosi come uno tra gli spettacoli più richiesti ed applauditi. Per questa nuova stagione di programmazione l’interpretazione è affidata al suo attore storico, Carlo Presotto, affiancato da due giovani attori che provengono dalla sua scuola di teatro, che daranno freschezza e nuova vitalità a questa famosa storia. Liberamente tratta dal celebre racconto di Luis Sepùlveda, questa messinscena ne rievoca l’atmosfera, affrontando con la stessa levità, la stessa ironia i temi cari allo scrittore cileno. Sul palcoscenico si snoda l’avventura di personaggi ormai familiari: la gabbiana Kengah, il burbero Zorba, il saccente Diderot, e poi Fortunata, il dispettoso Mattia e i perfidi topi. A tratti, però, l’io narrante diviene l’occhio di una telecamera a circuito chiuso, che giocando con piccoli oggetti comuni, inventa personaggi e situazioni su un grande schermo che campeggia, sghembo, sul fondo della scena. La televisione si fa elemento attivo della storia, grazie all’abilità degli interpreti, che con questa interagiscono; si modifica il rapporto con il reale e si perde la coincidenza tra l’essere e l’apparire, a sottolineare che ogni cosa può essere “diversa”. A saperli ben guardare, una penna d’oca può diventare un gabbiano, una goccia d’inchiostro un mare di petrolio, un gomitolo di lana un gatto curioso…

credit_cards acquista questo spettacolo On-line

Newsletter inviata relativa all'evento

Cartolina domeniche a teatro 2010 pdf

Locandina domeniche a teatro 2010 pdf

PREZZO BIGLIETTO
€ 3,00 (tre) per tutti


I biglietti possono essere acquistati presso:

Ufficio I.A.T. - Piazza Risorgimento, 7 - Lendinara
sabato, domenica e festivi dalle ore 15,30 alle ore 18,30
telefono tel. e fax fax 0425 642389;


Teatro Comunale Ballarin - Via G. B. Conti, 4 - Lendinara
i giorni degli spettacoli dalle ore 18
telefono tel. 0425 642552;

On-line su http://www.vivaticket.it - http://www.helloticket.it
per telefono 800 907080 (n. verde nazionale) +39 06 48078400 (n. internazionale e da cellulari).

Per informazioni: email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.