Sei qui: Home Tributi Scadenza pagamento rata acconto Imposte Locali

Scadenza pagamento rata acconto Imposte Locali

PDF  Stampa  E-mail 
imu tari 2020 home AVVISO DI INTERESSE PUBBLICO

Si comunicano di seguito le date di scadenza dell’acconto dei tributi locali anno 2020:
16 GIUGNO ACCONTO IMU
31 LUGLIO ACCONTO TARI

 

DISPOSIZIONI PER IMU

Chi deve pagare.

Sono tenuti al pagamento dell’imposta tutti i possessori di immobili siti sul territorio comunale. Sono soggetti passivi il proprietario o il soggetto titolare del diritto di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi o superficie sull’immobile. Nel caso di leasing, soggetto passivo è il locatario, dalla data di stipula del contratto e per tutta la sua durata. Nel caso di concessioni di aree demaniali, soggetto passivo è il concessionario. L’importo da versare è autoliquidato dal contribuente. Dal 2016 sono esenti IMU i Terreni agricoli posseduti e coltivati direttamente da imprenditori agricoli professionali (I.A.P.) mentre continuano a versare l’imposta con aliquota ordinaria i proprietari di terreni agricoli non I.A.P..

L’importo di imposta relativo a tutte le tipologie di immobili con la sola esclusione dei fabbricati ad uso produttivo classificati nella categoria “D” va versato interamente al Comune.

Per i fabbricati classificati nelle categorie catastali da D/1 a D/9 l’imposta calcolata con l’aliquota standard dello 0,76 per cento spetta allo Stato, mentre la differenza fino a raggiungere l’aliquota deliberata deve essere versata al Comune. I codici tributo da utilizzare sono i seguenti:

3912 per l’abitazione principale e relative pertinenze (A1, A8, A9) 3914 terreni agricoli (posseduti da non I.A.P.) 3916 aree fabbricabili 3918 altri fabbricati 3925 Fabbr. Produttivi Cat. D – STATO 3930 Fabbr. Produttivi Cat. D - INCREMENTO COMUNE 3913: fabbricati rurali strumentali all’attività agricola

A decorrere dal 01/01/2020 con l’abrogazione della TASI ad opera della legge 160/2019 che ha uniformato e ri-disciplinato l’imposta sugli immobili, i possessori di fabbricati rurali strumentali all’attività agricola sono soggetti al versamento dell’IMU con la medesima aliquota prevista in TASI gli scorsi anni. Sono soggetti passivi il proprietario o il soggetto titolare del diritto di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi o superficie sull’immobile. Nel caso di leasing, soggetto passivo è il locatario, dalla data di stipula del contratto e per tutta la sua durata.

Il versamento va effettuato esclusivamente con modello F24 con l’arrotondamento all’euro per difetto se la frazione è inferiore a 49 centesimi ovvero per eccesso se superiore a detto importo.

Il versamento va effettuato da ogni proprietario, comproprietario o titolare dei diritti reali per la quota di proprietà e periodo di possesso dell’immobile. Aliquote:

ALIQUOTA ORDINARIA 1,06 PER CENTO;

AREE EDIFICABILI: 1,06 PER CENTO;

TERRENI AGRICOLI: 1,06 PER CENTO;

ALIQUOTA ABITAZIONE PRINCIPALE (CATEGORIE CATASTALI A/1, A/8 e A/9 E RELATIVE PERTINENZE UNA PER CATEGORIA C2, C6, C7): 0,58 PER CENTO;

ALIQUOTA PER FABBRICATI AD USO PRODUTTIVO CLASSIFICATI NEL GRUPPO CATASTALE D: 0,14 PER CENTO (QUOTA COMUNE ALLA QUALE ANDRA’ AGGIUNTA L’ALIQUOTA A RISERVA STATALE DELLO 0,76 PER UNA ALIQUOTA DEFINITA NELLO 0,90 PER CENTO);

ALIQUOTA PER FABBRICATI DI PROPRIETÀ DI AZIENDE DI SERVIZI ALLA PERSONA E I.P.A.B. LEGALMENTE RICONOSCIUTE CON DECRETO REGIONALE: 0,46 PER CENTO intendendosi le unità immobiliari iscritte al Catasto fabbricati di proprietà di Aziende di Servizi alla persona e I.P.A.B. legalmente riconosciute con decreto regionale, utilizzate ai fini indicati nello statuto, a condizione che all’interno delle stesse unità immobiliari non venga esercitata attività avente scopo di lucro.

FABBRICATI RURALI AD USO STRUMENTALE: 0,10 PER CENTO,

FABBRICATI COSTRUITI E DESTINATI DALL'IMPRESA COSTRUTTRICE ALLA VENDITA, FINTANTO CHE PERMANGA TALE DESTINAZIONE E NON SIANO IN OGNI CASO LOCATI: 0,00 PER CENTO.

PER LE ABITAZIONI LOCATE A CANONE CONCORDATO DI CUI ALLA LEGGE 9 DICEMBRE 1998, N. 431: 0,796 PER CENTO


DISPOSIZIONI PER TARI

La TA.RI. Tariffa sui rifiuti è riscossa direttamente dal Comune di Lendinara. I modelli di pagamento F24 precompilati saranno inviati ai contribuenti dal Comune di Lendinara. La rata di acconto ha scadenza 31/07/2020. In attesa della definizione del Piano finanziario per l’anno 2020 da parte del Consiglio di Bacino (autorità sovracomunale sui rifiuti) la rata di acconto sarà calcolata su 4/12.

La seconda rata (su 8/12) scadrà il 16/12/2020 e verrà recapitata sempre dal Comune di Lendinara.



Orario ricevimento Ufficio Tributi

Martedì e venerdì mattina ore 10.00 – 12.30

Gli orari di ricevimento potranno subire variazioni a seguito delle ordinanze comunali si consiglia di verificare gli avvisi che periodicamente vengono pubblicati sul sito del comune.

Dalla residenza municipale di Lendinara addì, 8 giugno 2020.

F.to il Funzionario
Dott. Paolo Melon


Vedi avviso pubblico pdf




Per informazioni:

Ufficio Ufficio Tributi
Piazza Risorgimento, 1
telefono Tel. 0425 605646
fax Fax 0425 600977
email E-mail:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.